Traduci | Translate

venerdì 31 ottobre 2014

Ricetta Plum cake speziato alla zucca con briciole di torrone di Cremona

Amo le torte di carote, le amo in tutte le ricette, quelle speziate, quelle con latte, quelle senza latte, con o senza mandorle, con le nocciole e col cocco...  e sapete cos'ho scoperto? Che sostituendo le carote con la zucca, il risultato quasi non cambia


Sono partita dalla ricetta del plumcake di carote speziato, al quale ho sostituito le carote con la zucca, utilizzato il pisto per profumare (ringrazio ancora Claudia che me lo ha donato) ed aggiunto del torrone tritato. L'idea del torrone mi è venuta sfogliando il ricettario di cui Sperlari mi ha omaggiata, invitandomi a partecipare al Contest pensato per la Festa del Torrone a Cremona (della quale vi consiglio di leggere il programma molto interessante) e devo dire che ci sono alcuni abbinamenti ai quali proprio non avevo mai pensato. Io ho voluto mantenermi sul classico realizzando questa ricetta.


PLUMCAKE SPEZIATO ALLA ZUCCA CON BRICIOLE DI TORRONE 
Ingredienti
160 g di zucchero 
2 uova
un pizzico di sale
200 g di farina 00
120 ml di olio
400 g di zucca tritata 
100 g di torrone grattugiato + 100 g di torrone pestato al mortaio per la copertura
buccia d'arancia grattugiata
2 cucchiaini di pisto (in alternativa Quatre épices oppure un pizzico di cannella + un pizzico di zenzero in polvere + un pizzico di polvere di chiodi di garofano +un pizzico di noce moscata)
1 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino (da caffè) di bicarbonato

100 g di cioccolato fondente per la copertura

Preparazione 
Sbattere le uova con un pizzico di sale finché l'impasto non sia spumoso, quindi aggiungere lo zucchero. Lavorare bene ed aggiungere l'olio, la farina, le spezie, il torrone e la zucca. Infine aggiungere il bicarbonato ed il lievito. Far amalgamare velocemente e trasferire il composto in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato (o rivestito di carta forno).
Cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 35 minuti (fino a coloritura del dolce, fare la prova stecchino).
Una volta raffreddato sformare il dolce e  ricoprirlo di cioccolato fondente fuso e tante briciole di torrone pestato al mortaio.


Seguimi su GooglePlus



 N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

mercoledì 29 ottobre 2014

Ricetta Gözleme (pane turco ripieno) ovvero focaccia cotta in padella

Il pane turco ripieno, per gli amici Gözleme :D mi ha affascinata dal primo momento in cui l'ho visto gironzolando su internet, in particolare mi ha affascinata il fatto che fosse una focaccia che si prepara senza lievito e si cuoce in padella... una di quelle ricette che per me sono una vera genialata, perchè ormai sapete che nella mia cucina prediligo le ricette alternative. Questa ricetta è abbastanza veloce, ve la consiglio assolutamente, sia per la sua semplicità che per il fatto che è anche abbastanza economica oltre ad essere adatta agli intolleranti al lievito, inoltre si presta ad essere servita durante i cosiddetti apericena, infatti generalmente va tagliata a strisce di alcuni centimetri e poi servita.




GÖZLEME 
Ingredienti per la pasta
210 g farina 00
50 g di olio extravergine di oliva 
100 g di acqua
un cucchiaino raso di sale

Ingredienti per il ripieno
4 mazzetti di spinaci freschi già lessati
1 spicchio d'aglio
200 g di pancetta piacentina o salame piacentino DOP tagliati a cubetti
un pizzico di sale
un pizzico di peperoncino
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
formaggio a piacere

Preparazione
Preparare la pasta setacciando la farina e il sale in una ciotola capiente. Aggiungere l'acqua e l'olio ed impastare utilizzando un'impastatrice (ma l'impasto si presta anche ad essere lavorato anche a mano). 
Una volta ottenuto un panetto di pasta omogeneo e non appicicoso (se necessario aggiungere dell'altra farina o dell'acqua), trasferirlo sul piano di lavoro infarinato e lavorarlo per 10 minuti fino a che non sarà liscio. Trasferire la pasta nuovamente dentro la ciotola, coprire e lasciare riposare per 20 minuti.
Nel frattempo preparare il ripieno facendo imbiondire l'aglio nell'olio, aggiungere il salume scelto tra pancetta o salame e far dorare a fiamma bassa. Unire gli spinaci lessati e tagliati, regolare di sale e peperoncino. Far insaporire il tutto per circa 5 minuti. 
Una volta trascorso il tempo di riposo, stenderlo in una sfoglia il più sottile possibile. L'impasto deve essere setoso e facilmente arrotolabile e lavorabile come in questo video.
Farcire metà del disco di sfoglia con il ripieno precedentemente preparato, quindi ripiegare la sfoglia e premere sui bordi dopo aver svuotato eventuali bolle d'aria creati con la sovrapposizione della pasta. Riscaldare una padella antiaderente. Sollevare delicatamente il Gözleme dal piano di lavoro e porre sul fuoco.
Cuocere circa 5-6 minuti per lato avendo cura di spennellare leggermente con un pennello unto d'olio. Il Gözleme è pronto quando su entrambi i lati sarà dorato e croccante.


Con questa ricetta ricetta partecipo al Contest del Salumificio PeveriContest Happy Hour Dop con i Salumi Peveri”.


Seguimi su GooglePlus


 N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

martedì 28 ottobre 2014

Ricetta polpette di patate della nonna Maria

Una delle poche ricette che mi ricordano la cucina della mia nonna materna, è sicuramente quella delle polpette di patate: come le faceva lei, non le fa nessuno, nemmeno io, solo mia madre riesce a farle quasi come le sue. Si tratta di una ricetta semplice ed economica ma anche molto buona, e forse la loro particolarità sta proprio nel fatto che con pochi ingredienti a disposizione, di quelli che generalmente tutti abbiamo in casa, è possibile realizzare qualcosa di così tanto speciale...


Non le preparavo da anni e mi sono venute in mente quando gironzolando su internet, sbirciando tra tante ricette sfiziose, ho realizzato che per stupire mio marito e soprattutto mio figlio, avrei dovuto puntare su qualcosa che fosse particolare e che avesse una storia dietro... e le polpette della nonna, di storia ne hanno tanta. 


Inutile dirvi che la nonna non usava la bilancia e neppure io, ma vi assicuro che anche regolandovi ad occhio, il risultato sarà ugualmente strepitoso. Tra parentesi metto le dosi che all'incirca vanno bene.

POLPETTE DI PATATE DELLA NONNA
Ingredienti
500 g di patate lesse
3 uova
150 g di formaggio grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
sale
pepe
un mazzetto di menta fresca
2 spicchi d'aglio

olio per friggere

Preparazione
Pelare le patate lesse e schiacciarle con uno schiacciapatate, quindi porle in un'ampia scodella, in cui andranno impastate le polpette. Aggiungere il formaggio, la menta tritata, l'aglio schiacciato, il pangrattato, sale, pepe, le uova uno ad uno ed impastare per amalgamare bene il tutto. 
Se l'impasto dovesse risultare troppo morbido, aggiungere dell'altro pangrattato, mentre se dovesse risultare troppo sodo, aggiungere del latte o un uovo.
Lasciare riposare l'impasto possibilmente per una mezz'oretta, quindi con un cucchiaio prelevare pezzi di impasto che andrà lavorato con le mani bagnate per formare delle polpette lisce da friggere in  abbondante olio ben caldo. 
Far cuocere su entrambi i lati, quindi porre a scolare su fogli di carta assorbente. 

Consiglio di servire le polpettine ancora calde ma vi assicuro che anche a temperatura ambiente, le polpette di patate della nonna, hanno il loro perchè!

Su http://www.ferrariformaggi.it/ricette-sfiziose potrai trovare tante altre ricette sfiziose.

Seguimi su GooglePlus


 N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

lunedì 27 ottobre 2014

Le mie ricette e decorazioni in tema Halloween

Che io non ami Halloween non è un mistero per nessuno, non sto adesso a spiegarvi i motivi, però a molti piace e mi rendo conto che a qualcuno forse potrebbero interessare le mie ricette in tema Halloween che ho preparato negli anni scorsi. 
Non aspettatevi nulla di colorato o macabro così tanto da schifare anche solo all'idea di poterlo mangiare: più che altro aspettatevi immagini di cose realizzabili da tutti che potreste preparare per i vostri bimbi e, perchè no, anche con il loro aiuto.

L'idea più ricercata qui sul blog è quella delle dita da strega, ovvero bastoncini di pasta frolla leggermente deformati e rigati con una forchettina nei punti critici, con agli estremi una mandorla pelata a fare da "unghia". Per un effetto più spaventoso, generalmente si usa far colare del colorante rosso dall'estremità opposta per creare l'effetto "dito tagliato e sangue che scorre", ma questo non fa per me... 


Invece, uno dei miei lavoretti dei quali sono stata fiera è la crostata di Spiderman, che può assolutamente essere preparata anche per Halloween, dato che il soggetto principale è uno schifoso ragno... 


Questa crostata rappresenta uno dei pochissimi decori che ho fatto con la pasta frolla, e dal vivo ha avuto un bell'effetto, ha infatti stupito tutti gli invitati alla festa di mio figlio, 
La ricetta della pasta frolla è qui che poi sarebbe la famosa "frolla di Adriano". 

Ma anche se per Halloween il motto è "dolcetto o scherzetto?" devo dire che gli adulti preferiscono di gran lunga il salato, e allora ho pensato anche a loro, suggerendovi una possibile decorazione per una focaccia/schiacciata. Ognuno ha la sua ricetta, la mia è mooooolto vecchia (a proposito, vi prometto che la riscriverò meglio e che soprattutto metterò delle foto decenti perchè queste sono proprio vecchie e brutte) la trovate qui sul blog, ma a prescindere dalle foto che vedrete di là, vi assicuro che il risultato è infallibile.


Non so come trascorrerete voi la sera di Halloween, io so per certo che l'unico modo per convincermi a travestirmi da strega malefica e cattiva, sarebbe quello di farmi indossare dei bellissimi stivaletti come questi magari con una borsa capiente per metterci dentro tutti i dolcetti guadagnati. Come si potrebbe dire di no ad un compromesso simile? A proposito... se vi capita, dite a mio marito che in questo post ho indicato due cose che mi piacerebbe ricevere per regalo! Ihihihih grazie!

Seguimi su GooglePlus


 N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

martedì 14 ottobre 2014

Ricetta | Caponatina di melanzane con sgombro e olive

Ho scoperto che in alcune parti della Sicilia si è soliti preparare la caponata con aggiunta di pesce. In realtà penso sia un'usanza tipica delle zone di mare, infatti dalle mie parti, ovvero nell'entroterra, la caponata si prepara senza pesce ma con aggiunta di peperoni (qui la ricetta della mia famiglia). 
Vero è che parliamo di una ricetta della tradizione siciliana, pertanto essendo molto antica e tramandata di generazione in generazione, molto spesso subisce delle varianti di famiglia in famiglia e di città in città. Non esiste una ricetta che potrebbe essere definita "originale", quindi, ma in linea di massima, a meno di qualche lieve variazione, la caponatìna (così la chiamiamo noi siciliani) è più o meno quella.



CAPONATA SICILIANA DI MELANZANE E SGOMBRO
Ingredienti
3 melanzane (meglio quelle con la buccia scura)
2 gambi di sedano
2 cipolle
una manciata di olive nere
una manciata di olive verdi
una manciata di capperi sotto sale
4 pomodori freschi o pelati
aceto q.b.
zucchero (nella proporzione di 8 cucchiai di zucchero per un bicchiere d'aceto)
sale
peperoncino rosso
basilico fresco
olio extravergine di oliva
240 g di sgombro sott'olio (vi consiglio Nostromo)

Preparazione
Lavare le melanzane e sbucciarle a "zebra", quindi tagliarle a cubetti e porle a rosolare in padella con dell'olio extravergine di oliva.
Nel frattempo lavare i peperoni, pulirli e tagliarli a strisce quindi soffriggerli in olio extravergine di oliva dop e sale.
Tagliare le cipolle e soffriggerle a fuoco basso con il sedano tagliato a pezzettini.
Alle cipolle ben cotte, aggiungere i pomodori pelati schiacciati con la forchetta ed unire un cucchiaino di zucchero (per addolcire il pomodoro), il peperoncino ed i capperi (essendo sotto sale basterà sciacquarli alcune volte ed aggiungerli al pomodoro, che non andrà ulteriormente salato).
Soffriggere le melanzane precedentemente lavate e scolate.
Quando tutto è pronto, versare in un'ampia padella dai bordi alti (preferibilmente un wok), unire le olive nere e verdi, e lo sgombro, quindi far insaporire per qualche minuto a fiamma vivace, versarvi sopra un bicchiere (circa) di aceto bianco caldo nel quale è stato sciolto dello zucchero (circa 8 cucchiai). Mescolare e fare evaporare.
N.B. Per trovare il giusto equilibrio agro-dolce, conviene assaggiare man mano che si aggiunge lo zucchero: lo sciroppo è pronto quando assaggiandolo sa di agro ma nello stesso tempo anche dolce. Nè troppo dell'uno nè dell'altro.




Se ti piacciono le mie ricette seguimi su GooglePlus

 N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

Stampa questa ricetta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

seguimi su GooglePlus!