Pasta "alla milanese"

2:38:00 PM

Come promesso eccovi una ricettina preparata con i finocchietti selvatici.


La pasta con la mollica spesso la si sente chiamare anche "alla milanese" ma non chiedetemi il perchè visto che non lo so... in realtà non so se in tutta la Sicilia viene chiamata così, ma dalle mie parti è così anche se alcuni la chiamano anche "pasta con la mollica".
Ad ogni modo, chiamala come vuoi, ma falla perchè è buonissima!

Per la preparazione occorrono:

pasta tipo rigatoni;
sughetto di pomodoro con i finocchietti;
acciughe sott'olio o sarde fresche (da aggiungere al sughetto alcuni minuti prima di spegnerlo , io non ne avevo e non le ho messe);
formaggio (preferibilmente pecorino o ricotta salata);
pangrattato tostato.

Preparazione del sughetto:
Mettere a soggriggere della cipolla e dell'aglio tritati, indi aggiungervi i finocchietti lessati e tritati (abbondanti), fare insaporire ed unire la passata di pomodoro con qualche pezzetto di pomodoro pelato. Aggiustare di sale, zucchero e peperoncino e portare a cottura. A piacere prima di spegnere si possono aggiungere delle acciughe tritate, si fanno insaporire e si spegne il gas.


Preparazione del pangrattato:
Versare il pangrattato in un padellino, indi posizionarlo sul fornello più piccolo ed accendere il gas regolandolo al minimo. Mescolare continuamente con una paletta di legno. Quando il pangrattato inizia a diventare scuro (ma non troppo!), spegnere il fornello.



Preparazione della pasta:
Per questo passaggio non occorrono grandi spiegazioni, se non quella che la pasta va lessata nel brodo dei finocchietti (quelli che poi vanno aggiunti al sughetto) e che va scolata "al dente" o addirittura anche un minutino prima.
La pasta va condita con il sughetto, ma di quest'ultimo, metterne da parte un pò.

Scolata la pasta, prendere una pirofila e versarvi dentro qualche cucchiaio di sughetto, indi versare un abbondante strato di pasta, ricoprire con del formaggio (io ho usato sottilette), aggiungere altra pasta ed infine coprire con qualche cucchiaio di sughetto e spolverare di pangrattato.
Mettere in forno a circa 200°C finchè il pangrattato non si sarà tostato, quindi togliere dal forno e far riposare circa 1/4 d'ora affinchè, raffreddando un pò, si rapprenda.



A volte quando lavoro ne faccio di più e poi la congelo in porzioni : basta passarla al microonde (o al forno) e sembra appena fatta!

Potrebbero interessarti anche

10 commenti

  1. Mmmmm mi attira molto sta cosa del pangratttato sulla apsta per gratinare.. buonissimo piatto!!!! bcioni

    RispondiElimina
  2. ma che buona questa pasta cosi profumata!

    RispondiElimina
  3. Ottimo piatto!!!
    Bravissima!!!
    Baci ...

    RispondiElimina
  4. Piatto saporitissimo, da provare!
    A presto!

    RispondiElimina
  5. Proprio un bel piatto buono e profumato!!

    RispondiElimina
  6. Ciao!ma ch ebella questa pasta! non l'abbiamo mai provata..ma sembra proprio semplice!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Complimenti per questa pasta, fa venire fame solo a vederla..

    Hey, abbiamo la stessa passione calcistica!!!!! :)

    RispondiElimina
  8. che bel piatto!! sono sicura che è molto gustoso e aromatico... mi viene l'acquolina in bocca!!!!!
    Baci!

    RispondiElimina
  9. E' che qui è difficile trovare il finocchietto selvatico !
    Mandi

    RispondiElimina
  10. @claudia: noi il pangrattato tostato lo usiamo in diverse ricette sulla pasta... è ottimo quando si vuole fare gratinare in forno. Baci

    @violadimaggio: amalaaaaaa pazza inter amalaaaaaa (^_^)

    @Rosetta: se potessi te li manderei da qui... non sai cosa ti perdi.... ma tu prova a chiederli nei negozi di ortofrutta, perchè ad es. i miei zii a torino riescono a trovarli...

    Ciaociao

    Un grosso saluto a tutte

    RispondiElimina

Ciao grazie per aver letto fin qui, è sempre un piacere leggere i vostri commenti. Li leggo sempre tutti anche se non sempre rispondo, ma generalmente lo faccio se mi vengono poste domande.
Tornate a trovarmi, vi aspetto!

da Instagram

Scrivimi

Nome

Email *

Messaggio *