Crostata di mele e cannella - (Frolla di Adriano)

5:44:00 PM

Quando mi hanno regalato delle mele biologiche mi son detta che dovevo assolutamente prepararci qualcosa di nuovo, di sfizioso, di... goloso! E come sempre, quando sono indecisa su questa o quell'altra ricetta, finisce che per tutto il giorno (se non per giorni) leggo e rileggo ricette, cerco sul web, sfoglio i miei libri, quando alla fine, sfinita e come si dice da noi "chiù cunfusa cà pirsuasa" cioè "più confusa che convinta", chiamo chi mi può aiutare a decidere.... e chi chiamo? Ovviamente Lui, che durante i miei periodi di lavoro a tempo pienissimo, sopporta le mie richieste di soccorso culinario! Perchè ve lo racconto? Beh perchè stavo per fare una figura... ma una figura.... che non vi dico! Dunque, dopo una mia richiesta di consigli, mi risponde che avrei potuto fare questa ricetta ottenendo degli ottimi risultati! Ovviamente io nelle ricette devo per forza metterci del mio, quindi decido di cimentarmi nel frattempo, anche nella preparazione della Frolla di Adriano. Fin qui tutto ok, se non fosse che tra gli ingredienti, leggo "1000gr farina 0 biscotto".... oddio... ho letto bene? E' scritto male? Intende farina tipo 0 (zero) biscotto, o vuol dire farina o (nel senso di oppure) biscotto? Che idiota... che vorrà mai dire farina o biscotto? Dev'essere necessariamente "farina tipo 0 biscotto"... OK ora che ho raggiunto questa conclusione... cos'è la farina biscotto??? A questo punto invio un sms allo zione dicendo: "zio mi sento un'imbecille: nella frolla di Adriano, la farina 0 biscotto è diversa dalla 0 normale?" Nel frattempo (fortunatamente) esco per andare a scuola da mio figlio (sono stata eletta rappresentante di classe) e meno male, perchè lui mi chiama e io non posso rispondere: quando riusciamo a parlarci, dopo un paio d'ore, mi dice che mi aveva chiamata perchè voleva farmi una sorpresa (oddio... e la chiami SORPRESA? pensavo tra me e me.... ho sentito arrivare una vampata di calore ed il mio volto che diventava rosso dalla figuraccia, cosa molto grave, tralaltro, perchè avendo la pelle scura, beh ho rischiato il rossonero, ihihihih) in quanto era in compagnia di Adriano e voleva passarmi direttamente il Maestro.... Oddio, l'ho scampata bella... ma vi rendete conto? La prima volta che parlo con Adriano è per chiedergli un'idiozia? beh meno male che non c'ho parlato, non perchè non mi avrebbe fatto piacere, ma perchè avrei fatto una figuraccia di quelle che restano nella storia!!! E tu, zione, non farmi più di quegli scherzetti... :)) cmq grazie!!!

Ma torniamo alla frolla... dunque, siccome qui già è difficile trovare la farina 0, figuriamoci la 0 biscotto (da lì veniva il mio dubbio, infatti non l'ho mai vista...). Ora, non che io abiti in fondo al mondo, però il mio è un piccolo paesino e alcuni prodotti non si trovano facilmente (ad esempio la farina tipo 0 la compro ad Enna, all'eurospin, e la trovo solo lì). C'è da dire, in difesa dei negozianti, che qui la farina tipo 0 si usa pochissimo, visto che i nostri lievitati sono prevalentemente a base di farina di semola di grano duro o al più al 50% con farina 00. Per questo motivo, riporterò la ricetta di Adriano adattata alle dosi a me necessarie e modificata leggermente.


Ingredienti per la frolla
500 gr farina 0 biscotto (io ho usato la 0 della tremulini)
250 gr burro appena morbido
150 gr zucchero a velo (io ho usato lo zucchero semolato)
100gr uova intere (circa 2 uova)
3 gr di sale
10gr di succo di limone
3gr di lievito istantaneo (se utilizziamo farina normale)
buccia grattugiata di 1 limone
1 cucchiaino aroma alla vaniglia

Procedimento
Per il procedimento ho fatto un pò a modo mio, infatti ho impastato la frolla con il robot da cucina, utilizzando le "lame" in plastica. Ho messo prima di tutto gli ingredienti solidi ed il burro tagliato a pezzettini, poi pian piano, le uova.
Infine ho estratto l'impasto, l'ho lavorato giusto qualche secondo con le mani e l'ho avvolto in un foglio di pellicola, riponendolo in frigo per circa un'oretta.
Trascorso questo intervallo di tempo, la frolla è pronta per l'uso.
Con questa quantità possono essere rivestite due tortiere da 26 cm (poi, naturalmente tutto dipende dallo spessore che fate!!!)


CROSTATA DI MELE E CANNELLA (la SUA ricetta, ovvero la crostata di Maurizio Santin con le mie modifiche a lato)

Ingredienti:

Ripieno:
12-15 amaretti (io: qualche cucchiaio di mandorle tritate e tostate leggermente in padella)
Burro (30-40 gr)
Succo di limone
Zucchero
Marmellata di pesche o albicocche (io: marmellata di albicocche)
8 mele
Cannella
Cacao per spolverare (ho omesso)

1/2 panetto della frolla indicata sopra

Procedimento:

Foderare la teglia con la pasta frolla.

A parte preparate un puré di circa 5 mele: tagliatele a fettine e passatele in padella con burro, limone, zucchero e cannella. Schiacciatele con una forchetta e quando il composto avrà raggiunto la consistenza di un purè, spalmatelo sulla frolla nella teglia, sopra gli amaretti (o nel mio caso, le mandorle).

Tagliare a fettine sottili le mele rimaste e sistematele sopra.
Lucidate con un po’ di marmellata (per renderla "spalmabile" la scaldo qualche secondo nel microonde) e spolverate col cacao (io ho spolverato con cannella).

Forno a 180° per 30 minuti circa (fino a coloritura).

Eccola pronta:


Una fettina per tutti voi:


E questo boccone è per lo ZIO.... aaaaaaaaaaaahhhmmmm!


Ammappete quanto ho scritto....! Avete capito perchè pubblico poco??? eheheheheheh
Ciao, alla prossima ricetta.


Potrebbero anche interessarti:
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche.

Potrebbero interessarti anche

23 commenti

  1. capito a puntino!!!...ne gradirei una fetta!!!...anzi due!!!bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. ciao Luna, grazie infinite per avermi visitato e sostenuto! eccomi qui a ricambiare la tua amicizia!
    questa sembra una crostata buonissima! che curiosa questa cosa della farina 0 biscotto... beh se ti consola anche io non l'avevo mai sentita!!!!
    Un bacio a prestissimo!

    RispondiElimina
  3. www.cucinaconaldaemariella.blogspot.com15 dicembre 2010 18:13

    Questo dolce e' bellissimo e siamo sicure che è buono! Te lo rubiamo subito.........scherziamo naturalmente! Complimenti, sei molto brava! Ci farebbe molto piacere se tu venissi a visitare il nostro blog.
    Baci baci!
    Alda e Mariella

    RispondiElimina
  4. buono questo dolce....chissà che sapore con le mele biologiche!!!

    RispondiElimina
  5. @ lafamevienmangiando: grazie! un bacio

    @The Queen of chocolate: Ciao è un piacere mi oaverti conosciuta! Grazie per la tua testimonianza: almeno so di non essere la sola!!! :D

    @ Alda e Mariella: vengo subito :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Lunaaaaaa!!! Quanto tempo......sarà pure che publichi poco...ma quando lo fai è meraviglioso! Spettacolare questa torta alle mele.....slurp!!!
    Ciao bella !Baciotti!!

    RispondiElimina
  7. Bravissima Luna, un bacione!!

    RispondiElimina
  8. Mi sa mi sa che la faccio, senza glutine sì ma la provo... ho proprio voglia di una fettina di questa bellissima crostata...
    Un bacione Luna :-)

    RispondiElimina
  9. Una crostata che voleva solo essere assaggiata e purtroppo dopo tanta dolcezza si rimane solo con l'amaro in bocca...ciao.

    RispondiElimina
  10. Ciao Luna...questa crostata è da urlo!!! mi sembra di sentirne il profumo!

    RispondiElimina
  11. ahahahah, m'hai fatto morì co 'sto racconto!!!
    Bella, Luna ;-)

    RispondiElimina
  12. Una crostata da languorino, mi par di sentire il profumo.. della farina 0 biscotto non sapevo che esistesse!! Quante cose che s'imparano sul blog di Adriano, e non solo!
    baci8 ::^_^::

    RispondiElimina
  13. ne mangerei una fettona...tiepida... magari con una pallina di gelato.... eh.. la golosa che c'è in me quando vedo queste cose scalpita!

    RispondiElimina
  14. Bellissima e mi immagino che bontà; grazie cara della ricetta, la farà prestissimo, baci!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. @Sandramilù: Sandra!!! Sempre gentile, sei un tesoro!!!

    @Chabb: grazie Sandrina!

    @Felix: ne vale la pena, è buonissima!

    @Max: in che senso?

    @Puffin: e sapessi che buon profumo!!! :)

    @Ziopiero: Senti, certe cose possono capitare solo a me.... ahahahahah

    @Kiki: sapessi che buona... anche senza la farina biscotto! La consistenza è fantastica, non biscottata, insomma proprio da provare! Baci

    @Madama: miiii ti vuoi proprio fare del male!!! ahahahahah

    @Speedy70: sono certa che non ti pentirai di averla fatta :)

    Ciao a tutti e grazie!

    RispondiElimina
  16. ciao Luna! che delizia la tua crostata!!!! Puoi inviarmi una porzione??? un baciooooone!

    RispondiElimina
  17. Adriano è una garanzia...lo so!Ed è venuta davvero uno spettacolo,poi l'ultima foto rende davvero l'idea!Oh..potessi averne un pezzetto ora con il mio caffè!Ma ho solo biscotti light in casa...uffa :(

    RispondiElimina
  18. ti auguro Buon Natale e..ci si rivede..subito dopo!! :-)

    RispondiElimina
  19. Complimenti, sei molto brava!
    Buon anno

    RispondiElimina
  20. Hihi, molto carino il tuo post, divertente davvero. Complimentoni per la crostata di mele. Anche io, da buona siciliana, ho la fortuna di avere genitori e suoceri amanti della campagna che mi regalano sempre cassette di frutta biologica autoprodotta.. una vera fortuna!!
    Felice di avere scoperto il tuo blog, ti verrò a trovare con molto piacere.
    Un abbraccio.
    Elena

    RispondiElimina
  21. Ciao Luna! Questa crostata è bellissima!
    Complimenti anche per le ricette precedenti,ti terrò d'occhio con molto piacere!
    Un bacio
    Raffa

    RispondiElimina
  22. @Lalu: per te anche tutta! :)

    @Alessandra: a chi lo dici... a me restano solo le foto visto che ci siamo messi tutti a dieta!!! SIGH! :(

    @Madamabavareisa: buon 2011!

    @ancicock: :)

    @Elena: grazie! Di dove sei di preciso?

    @Raffaella: grazie mille :))

    RispondiElimina
  23. Che buona questa crostata, con le mele biologiche, non riesco ad immaginarne la bontà!
    Buona giornata

    RispondiElimina

Ciao grazie per aver letto fin qui, è sempre un piacere leggere i vostri commenti. Li leggo sempre tutti anche se non sempre rispondo, ma generalmente lo faccio se mi vengono poste domande.
Tornate a trovarmi, vi aspetto!

da Instagram

Scrivimi

Nome

Email *

Messaggio *