Antipasto veloce e sfizioso a base di mostarde dolci-piccanti

12:00:00 PM

Ultimamente mi sono tanto documentata relativamente al termine "mostarda" in cucina... dovete sapere che in Sicilia per "mostarda" si intende la "Mostarda di mosto" ovvero un dolce a base di mosto cotto, farina, mandorle tostate e cannella (e questo è uno dei dolci della mia infanzia, infatti la mia nonna paterna lo prepara ogni anno nel periodo della vendemmia). Da grande ho scoperto che oltre alla mostarda di mosto cotto, i nostri nonni, ma anche i nostri genitori da piccoli, preparavano anche la "mostarda di fichi d'india", sempre dolce, e con questa come con la prima, ci mangiavano il pane. Era un vero e proprio pasto. Effettivamente negli anni che hanno seguito il dopoguerra non c'era il benessere di oggi (anche se in base ai racconti di nonni e genitori ho sempre pensato che forse si stava meglio prima che adesso, e mi riferisco non alle comodità che oggi abbiamo -lavatrici, lavastoviglie, aspirapolveri, vaporette, impastatrici e chi più ne ha più ne metta!- ma alle riunioni "di famiglia", dove per "famiglia" quasi quasi si intendevano anche i vicini di casa, alle riunioni per guardare la tv a casa di qualcuno, perchè non tutti avevano una tv in casa, dei balli organizzati nelle case per i quali, in quattro e quattr'otto venivano smontati letti e mobili e si ballavano i balli popolari, e ci si divertiva con poco... e poi anche al rispetto che c'era per la gerarchia familiare: pensate che verso i genitori, i figli si rivolgevano "con il vossìa" ovvero dando loro del "voi".... oddio racconterei per ore!!!).

Ecco dopo questa parentesi che mi ha riportato ai racconti dei miei nonni, alcuni dei quali oggi non ci sono più, dicevo che a proposito delle mostarde, alcuni anni fa, scopro che in Francia, per "mostarda" ovvero "moutarde" che sarebbe una salsa molto concentrata a base di senape, e che secondo me non c'entrava proprio niente con le "mostarde nostre"! Da lì, sconoscendo l'esistenza di altre mostarde, per anni ho sempre pensato che la mostarda dolce con la senape non avesse nulla a che fare, ma oggi ammetto che che mi sbagliavo. Eh sì, perchè quando ho scoperto le mostarde della Lazzaris, mi sono ricreduta...! Vi assicuro che non avevo mai pensato che si potesse abbinare la dolcezza della frutta con il piccante della senape... eppure è possibile, e devo ammettere che il risultato è ottimo, soprattutto con gli abbinamenti ai formaggi!

Della Lazzaris ho scoperto che non esistono solo le mostarde, che sono dolci-piccanti, ma esistono altresì le salse... e lì ce n'è per tutti i gusti...!!!

L'altro giorno, così come quand'ho preparato questo, ho voluto improvvisare un'antipasto sfizioso e veloce, e guardate voi stessi cos'ho combinato:



Allora, in quel piatto c'era proprio di tutto, ed i crostini erano uno più buono dell'altro.

Ingredienti:
crostini di pane (o anche fette biscottate)
formaggi freschi spalmabili (ricotta, quark o philadelphia, mascarpone, stracchino, crescenza)
salse dolci-piccanti Lazzaris (io ho usato: salsa ai peperoni, alle arance, alle cipolle, e mostarda ai frutti di bosco)
cubetti di parmigiano
roselline di salumi vari (prosciutto crudo, cotto e pancetta)
fettine di salame casereccio
salatini
salsa rosa (fatta con maionaise e ketchup)




Il procedimento è inutile che ve lo indichi... !

A presto!!!


Potrebbero interessarti:
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche.

Potrebbero interessarti anche

8 commenti

  1. mamma mia non saprei quale scegliere!!!

    RispondiElimina
  2. Bravissimaaaa. Bellissima ideaaa :D. A prestooo
    p.s. gli stessi racconti li fanno i miei genitori e i miei nonni ;D.
    Bacii, Laura

    RispondiElimina
  3. Un post fantastico!!! Complimenti,un bacione

    RispondiElimina
  4. Adoro gli antipasti!
    Mangerei solo quelli!
    Questo è veramente delizioso!
    Rubo qualche idea!
    Bacioni

    RispondiElimina
  5. vero che sono particolari?e trasformano un semplice crostino in qualcosa di particolare...baci cara e bello il racconto della mostarda..rievoca anche un po della mia infanzia e dici bene una volta si ci divertiva con poco....buon lunedi

    RispondiElimina
  6. hai messo su davvero un gran bell'antipastino!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Luna!!!!!!!!!!!!
    Whe sul forum ti cercano eh...si sente la tua mancanza!!!!!
    Mmmmmm che acquolina con questo antipasto....gnam gnam!!!

    RispondiElimina
  8. Ecchimeeeee!!! ^_^ Wow, Luna questo vassoio è stragoloso!!! Complimenti!!
    Ti invito da me per il Candy, dai, ti aspetto!!
    Baci,
    Franci

    RispondiElimina

Ciao grazie per aver letto fin qui, è sempre un piacere leggere i vostri commenti. Li leggo sempre tutti anche se non sempre rispondo, ma generalmente lo faccio se mi vengono poste domande.
Tornate a trovarmi, vi aspetto!

da Instagram

Scrivimi

Nome

Email *

Messaggio *