Pasta di semola di grano duro ai sapori di Sicilia | Ricetta senza uova con video tutorial

6:43:00 PM


In occasione del contest di Barbara mi sono messa ripetutamente alla prova con gli impasti ed in particolare ho prodotto paste fatte in casa. Prima di questo momento mi ero cimentata tempo fa con i cavatelli ed una volta anche con le tagliatelle di fagioli borlotti, ma in quest'occasione, ho fatto i ravioli  all'uovo con pancetta e pistacchi e anche gli agnolotti di carne e mandorle. Ho cercato di "sicilianizzarle" entrambe usando i sapori della mia terra, ma sapete che c'è? In Sicilia, per la pasta fatta in casa, non si utilizza la farina 00, bensì la farina di semola rimacinata di grano duro. E' per questo che l'ultima ricetta con la quale partecipo al contest, è totalmente siciliana e soprattutto interamente home made, a partire dalla pasta fino al condimento. Infatti ho usato l'aglio prodotto nella campagna di mio padre, i pomodori secchi fatti coi pomodori coltivati nell'orto di famiglia e fatti essiccare da mia madre, le acciughe condite da mio marito, le olive nere della campagna di mio padre e curate per addolcire da mia madre, i capperi dell'isola di Salina (Eolie) biologici (IGP) che mi sono stati regalati dal mio amico Salvatore, l'olio extravergine di oliva prodotto dalla mia famiglia.




Trad. in english 

During Barbara's Contest, I started again the test with the dough and in particular I made homemade pasta.  Before this time I had ventured some time ago with the cavatelli and once with the noodles beans, but on this occasion, I had the egg's ravioli's eggs with bacon and pistachios also agnolotti with meat and almonds. I tried to "sicilianize" them, using both the flavors of my homeland, but do you know what? In Sicily, for homemade pasta, do not use the 00 flour, but the flour of durum wheat semolina. And it's for this questions, that the last recipe in which I participate on the contest, is totally completely sicilian home made, from pasta to sauce. In fact I used garlic produced in the country of my father, sun dried tomatoes made ​​with tomatoes grown in the family's garden and dried by my mother, anchovies seasoned by my husband, black olives of the my father's country and cared for softened by my mother, capers from Salina  (IGP) planted by my friend Salvatore.


Pomodori secchi home made


Nel Sud Italia la pasta più diffusa è fatta di farina ed acqua, ed il procedimento per l'impasto è analogo a quello della pasta all'uovo. Si utilizza acqua tiepida per facilitare l'idratazione e si aggiunge poco olio per elasticizzare l'impasto. La nostra pasta, fatta con semola di grano duro,  è più ricca di proteine ed ha una tenuta di cottura superiore.


PASTA DI SEMOLA RIMACINATA DI GRANO DURO (Ricetta dell'impasto base)
Ingredienti
:

1 kg di farina di semola rimacinata di grano duro
1/2 l (circa) di acqua tiepida (*)
1/2 cucchiaino da caffè di sale
2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Preparazione:
Nella ciotola dell'impastatore, versare la farina con il sale e metà quantità dell'acqua.
Avviare impastando con il gancio ed aggiungere acqua a filo, man mano che l'impasto la assorbe. Aggiungere anche l'olio extravergine di oliva e continuare a lavorare finchè l'impasto non avrà raggiunto la consistenza della foto e si staccherà dalle pareti della ciotola.

(*) la quantità dell'acqua è indicativa, infatti ne occorrerà circa il 50% del peso della farina, ma non è detto, potrebbe infatti occorrerne di più o anche meno, per questo consiglio di aggiugerla a filo.



Trad. in english 

In the South of Italy the most popular type of dough is made by water and flour and the procedure of making it is similar to the one used to make egg pasta. Lukewarm water is used to facilitate hydration and a tiny bit of oil is used to make the dough a bit more elastic. Our pasta made with durum wheat semolina, is richer in proteins and maintains a better texture when cooked.

PASTA OF DURUM WHEAT SEMOLINA (Basic dough recipe)
Ingredients:
1 kg of durum wheat semolina
1/2 l (approximately) of warm water (*)
1/2 teaspoon of salt
2 tablespoons of extra virgin olive oil

Preparation:
In the mixer's bowl, pour the flour with the salt and half dose of water.
Start kneading with the mixer, using the hook and add water to flush, as the dough is absorbing it. Also add the olive oil and continue to mix it until the mixture reaches the consistency of the picture and doesn't stick to the sides of the bowl.

(*) The amount of water is indicative, in fact it will take about 50% of the flour weight, but that's not a consistent formula. It could in fact need more or even less, and for this reason I suggest to add it little by little.






Il formato tradizionale della mia famiglia, che si ottiene da questo tipo di impasto, è quello dei cavatelli. Con l'aiuto di mio figlio ho realizzato delle foto ed un video tutorial per mostrarvi come si realizzano i cavatelli.

Trad. in english 
The traditional family shape that we get from this kind of dough, is the cavatelli. With the help of my child I've made the photos and a video tutorial to show you how we make the cavatelli.


I CAVATELLI HOME MADE

Cavatelli di semola di grano duro



Il procedimento per realizzare i cavatelli non è difficile: si prelevano pezzetti di impasto e si rotolano sulla spianatoia fino a creare dei lunghi cilindri di diametro circa 1 cm da tagliare a cubetti. Infine da ogni cubetto si realizzano i cavatelli. Per saperne di più sul procedimento, guardate il mio video tutorial (mi scuso per la qualità, che spero di migliorare presto).

Trad. in english 

The process for making the cavatelli is easy: you just pick up small pieces of dough and roll them up on a board to create long cylinders of about 1 cm in diameter to be cut into cubes from which you get the Cavatelli. To learn more about the process, watch my video tutorial (I apologize for the quality, which I hope to improve soon).



Per la mia partecipazione al contest però, ho voluto realizzare un altro formato che a noi piace molto: le farfalle.


Trad. in english 

To participate to the contest though, I wanted to make another shape of pasta that we like very much: the butterflies.



LE FARFALLE HOME MADE

Per realizzare le farfalle di semola rimacinata di grano duro, occorrono due rotelle tagliapasta, una liscia ed una ondulata. Dopo aver spianato pezzi d'impasto, in modo che abbiano un aspetto rettangolare stretto e lungo (Fig.2), ricavare dei piccoli rettangoli tagliando nel senso della lunghezza con la rotella liscia mentre nel verso opposto con la rotella ondulata. Ogni rettangolo dovrà misurare circa 4cm x 3 cm. Infine in corrispondenza del centro di ogni rettangolo di pasta, arricciare i due lembi esterni come in Fig.3. Ogni farfalla assumerà l'aspetto di Fig.4.

Farfalle di semola di grano duro

To make the butterflies with durum wheat semolina, you'll need two cutter wheels, one with a smooth bead and the other one must have a waved shape. After having leveled pieces of dough, so to give them a long, narrow rectangular appearance (Fig. 2), make small rectangles by cutting along the length with the smooth wheel while in the opposite direction you will use the waved one. Each rectangle should measure about 4 cm x 3 cm. Finally, curl the two outer edges towards the center of each rectangle of dough as in Fig.3. Each butterfly will look like Figure 4.


Anche per le farfalle ho realizzato un piccolo video tutorial per le farfalle fatte in casa!




FARFALLE DI SEMOLA RIMACINATA DI GRANO DURO AI SAPORI DI SICILIA.

Ingredienti per il condimento (3 persone)
2 spicchi d'aglio
una tazza di capperi di Salina (Isole Eolie) sotto sale
10 pomodori secchi sott'olio (mia mamma usa l'olio extravergine di oliva)
10 olive nere 
4 acciughe
pomodori a dadini 
olio extravergine di oliva (anche un pò dell'olio dei pomodori secchi)
sale
peperoncino rosso piccante 
patè di pomodori secchi



Trad. in english


Ingredients for the sauce (3 persons):
2 cloves of garlic
a cup of salted capers from Salina
10 sun-dried tomatoes (my mom uses the extra virgin olive oil)
10 black olives
4 anchovies
1 jar of diced tomatoes (I used the diced Mutti)
extra virgin olive oil (also using a little bit of oil from the dried tomatoes)
salt
red chili pepper
dried tomato pate





Procedimento:
La sera prima di utilizzarli, dissalare i capperi lavandoli con abbondante acqua fresca e poi lasciarli in ammollo fino all'indomani, quando dovrete sciacquarli ancora.
Il condimento va preparato in una grande padella antiaderente. Far imbiondire l'aglio nell'olio extravergine di oliva più qualche cucchiaio dell'olio dei pomodori secchi, e schiacciarlo con la forchetta. Aggiungere i pomodori secchi tagliati a pezzettini, i capperi strizzati, le olive disossate e le acciughe diliscate. Fare insaporire ed aggiungere i pomodori tagliati a cubetti, salare e pepare. Far cuocere a fuoco vivace per circa 5 minuti.


Trad. in english


The evening before using them, you must desalinate the capers by washing them with fresh water and then leave them to soak until the next day, when you will rinse them again.
The sauce has to be prepared in a large nonstick pan. Gently fry the garlic in extra virgin olive oil with a few tablespoons of the oil from the dried tomatoes, and crush it with a fork. Add the chopped sun-dried tomatoes, squeezed capers, and de-boned anchovies and de-stoned olives. Season and add the diced tomatoes, salt and pepper. Cook over high heat for about 5 minutes.





Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, ci vorranno pochi minuti perchè le farfalle sono sottili, quindi dal momento che salgono a galla, iniziate a controllarne la cottura.

Trad. in english

Cook the pasta in abundant salted water, it'll take few minutes because the butterflies are thin and when them will rise to the surface, start to monitor the cooking.




A questa pasta tutta siciliana ho voluto abbinare un vino siciliano DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita), il Cerasuolo di Vittoria, che è ottenuto dai vitigni di Nero d'Avola e di Frappato.  Ultimamente ho scoperto che anche se tutti pensano che il vino siciliano per eccellenza sia il Nero d'Avola, in realtà la vera uva siciliana è il frappato perchè è in linea con la cultura e il clima del luogo. 


Trad. in english

With this kind of pasta I choose a Sicilian wine DOCG (Controlled and Guaranteed Denomination of Origin), the Cerasuolo of Vittoria, which is obtained from Nero d'Avola and Frappato grapes. Recently I discovered that even though everyone thinks that the best Sicilian wine is the Nero d'Avola, in reality the Frappato is the true Sicilian grape, because it reflects better the culture and climate of the country.





Buon appetito!

Potrebbero anche interessarti:



N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

Potrebbero interessarti anche

31 commenti

  1. Il post più lungo della storia del contest! :) foto bellissime, video bellissimo, ricetta impeccabile!....in bocca al lupo & crepi il lupo! BRAVISSIMA!

    RispondiElimina
  2. E' vero ti sei superata! Però non ti cullare sugli allori; attendo traduzione in russo, e volendo anche in cinese e, possibilmente, vorrei vederti in viso (tipo Csaba o Nigella)nei video tutorial, capito!!! Ahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) per le lingue c'è sempre il translate di google
      2) per il viso... brucerei i vostri monitor! ahahahahah
      Un abbraccio, gioia!!!

      Elimina
  3. Nuooo!! le farfalle Barilla!!Ma lo sai che è una bellissima idea da copiare? Sono capitata da te per caso ma vedo che anche tu partecipi al contest (ce lo stiamo contendendo in mille questo premio eh!)Piacere di conoscerti, molto carine le tue idee, ti seguo!!a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Monique, sono contenta che ti piacciano! Se le fai, avvisami che ti inserisco nel mio blog, nella pagina apposita :)

      Elimina
  4. sono sbalordita!!!! complimenti!!!! bravissima! non era facile e poi ho un debole per le farfalle e sono venute splendide!

    RispondiElimina
  5. post completo e bellissimo, ti faccio il mio in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  6. brava Luna! ti sei superata!!! e questa pasta è golosissima!

    RispondiElimina
  7. Luna sei un mito! Ti faccio un enorme in bocca al lupo perché sei bravissima, anche i video mi son piaciuti tantissimo!
    Passa a trovarmi, ho appena pubblicato un post di specialità siciliane.
    Evviva il sud ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Melangy, ti vengo a trovare il prima possibile! Grazie

      Elimina
  8. Bravissima!!!!!!!! Ho lasciato il link per il contest, l'hai visto!?

    RispondiElimina
  9. Lunaaaaaaaaaaaaaa ti sei superata complimenti cara sei stata brava in tutto e per tutto..tanto di cappello!! baci

    RispondiElimina
  10. mai visto un post più bello, completo e soprattutto completamente homemade!!!
    Non ho parole!!! Sei davvero bravissima! In bocca al lupo per il contest!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Cri, so che le tue parole vengono dal cuore e mi fanno un immenso piacere! :)

      Elimina
  11. Uh che lavoro! Ma ne è valsa la pena!

    RispondiElimina
  12. RITIRA immediatamente questo post! Ho capito, non vincerò nemmeno questo contest! :(((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Steee ma parli tu che sei bravissimissima? Sono soddisfatta del mio post ma con oltre 300 partecipanti non so se potrei essere all'altezza della vittoria... ma grazie!
      I vostri commenti positivi per me sono una piccola vittoria :)

      Elimina
  13. Luna ma sei bravissimaaaaa!!!!! vedo che anche tu stai diventando English!!!!
    Anche per le paste regionali sarde si usa la semola non la farina 00....solo farina e acqua e a volte lo zafferano.
    Ciao bellissima un bacione

    RispondiElimina
  14. ciao Luna, complimenti per questa ricettina favolosa...ma sai che io messo vi ho segnalato la mia ricetta sabato e ancora non la vedo inserita??? spero vada tutto bene---a presto. baci, Ale.

    RispondiElimina
  15. O_______O son sena parole! non ho mai visto nulla di tanto completo, ben spiegato, dettagliato e goloso!!! bravissima

    RispondiElimina
  16. This is so informative with the instructions. I have never made homemade pasta but was hoping to find a cooking class in Italy when I have my holiday in Rimini at the end of September. I have had no luck yet finding one.

    RispondiElimina
  17. fantastico questo post! E l'ultima foto avrei proprio voluto assaggiarle queste farfalle goduriose. Bravissima!:-)

    RispondiElimina
  18. ciao Luna, sei stata davvero brava, la tua pasta è fantastica. ciao kiara

    RispondiElimina
  19. Ma che brava!!!in questo post spieghi veramente bene come si fanno i vari tipi di pasta.Mi piace molto le immagini delle farfalle.

    RispondiElimina
  20. Complimenti Luna e in bocca al lupo, è davvero un piatto meraviglioso!
    Buon fine settimana e a presto! ^_^

    RispondiElimina
  21. questo post me lo ero perso, ma sappi che anche in Puglia la pasta fresca si fa con la semola, acqua e uova!

    RispondiElimina
  22. bella idea, utile tutorial specialmente per le farfalle che non avevo mai preparato. Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Brava, hai reso un servizio utile con questo tutorial, specialmente per la preparazione delle farfalle che non avevo mai avuta l'idea di fare. Un abbraccio

    RispondiElimina

Ciao grazie per aver letto fin qui, è sempre un piacere leggere i vostri commenti. Li leggo sempre tutti anche se non sempre rispondo, ma generalmente lo faccio se mi vengono poste domande.
Tornate a trovarmi, vi aspetto!

da Instagram

Scrivimi

Nome

Email *

Messaggio *