Traduci | Translate

lunedì 17 marzo 2014

Ricetta Patè di fegatini alla toscana

Quando ho assaggiato per la prima volta i crostini toscani è stato amore a prima vista. Ammetto che prima di adesso non avevo mai acquistato i fegatini di pollo, non li avevo mai notati nel reparto macelleria... ma quando li ho visti ho subito saputo cosa farne


Dovete sapere che per me purtroppo, è sempre il solito discorso: dove abito io mi è molto difficile reperire parecchie cose, parlo di ingredienti sia conservati che non. Purtroppo per gli alimenti freschi non posso far molto, però per quelli conservati non di rado mi avvalgo della possibilità di acquistarli su internet, chiaramente cercando sempre di comparare i prezzi e scegliendo i più convenienti a parità di prodotto. Uno dei siti dove mi piace passare prima è CupoNation, infatti in base agli acquisti che devo compiere, molto spesso trovo dei codici sconto che mi permettono di risparmiare sulla spesa.  Il sito offre diverse categorie che spaziano dalla Moda, all'Elettronica, ai prodotti per bambini e molto altro, fino ad Auto e moto. In questo momento c'è uno sconto del 10% per gli acquisti su Cassandra.it  che offre un vastissimo catalogo di enogastronomia, compresi numerosi patè. 
E a proposito di patè, dato che da me quello di fegatini per i crostini toscani non si trova, l'ho fatto da me! Oggi vi mostro come ho preparato quello che secondo me più si avvicina a quello che ho mangiato lo scorso anno in Toscana. 


PATE' DI FEGATINI ALLA TOSCANA 
Ingredienti
350 g di fegatini di pollo già puliti
1 cipolla
1 carota
2 cucchiai di capperi dissalati
2 acciughe
1 foglia di alloro
1 foglia di salvia
sale
pepe
due noci di burro (formate con un cucchiaio da tavola)
4 cucchiai di brandy (qualcuno usa vino bianco o cognac)
1 bicchiere di brodo vegetale

Preparazione
In una padella antiaderente a bordi alti (io uso il wok Illa Pearl) scaldare una noce di burro con la salvia e l'alloro. Aggiungere la cipolla affettata e la carota, e poi i fegatini, salare e pepare. Far soffriggere, quindi sfumare con il brandy e farlo evaporare. Versare due bicchieri di brodo vegetale (io uso acqua calda e dado vegetale fatto in casa) e far cuocere fino a che il liquido di cottura non si sia ristretto.
Versare i fegatini  nel bicchiere del frullatore, aggiungere i capperi e le acciughe diliscate e la noce di burro rimanente. 
Frullare il tutto e se necessario, aggiustare di sale e pepe. 
Il patè è pronto per essere spalmato sui crostini di pane.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

6 commenti:

  1. Sento e leggo di tanti che all'assaggio del paté di fegatini restano folgorati. Io ancora non ho mai provato il paté di fegatini! Il tuo ha un bellissimo aspetto, cremoso ed invitante devo dire.
    Baci.

    RispondiElimina
  2. Che buono!! Io son di parte lo so ma amo molto il patè di fegatini e lo faccio molto simile al tuo, solo ci metto il vin santo!!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  3. mai provato,ma che aspetto delizioso!!

    RispondiElimina
  4. Anch'io adoro il patè di fegatini e questa tua ricetta mi sembra molto equilibrata, il brandy mi ispira come aggiunta! complimenti!

    RispondiElimina
  5. Ciao Lunaaaaa!!!!! Se mio marito vedesse la ricetta che hai postato, divorerebbe letteralmente lo schermo!!!!!! Bravissima, sono davvero invitanti!
    Colgo l'occasione per invitarti a partecipare al mio nuovo contest: Ricette Regionali. Se ti va di partecipare con qualche ricetta della tradizione mi farebbe molto piacere! Questo è il link:
    http://kucinadikiara.blogspot.it/2014/03/il-mio-nuovo-contest-ricette-regionali.html
    Un bacione e buona serata!

    RispondiElimina
  6. amo i fegatini. la proverò sicuramente.
    :)

    RispondiElimina

Ciao grazie per aver letto fin qui, è sempre un piacere leggere i vostri commenti. Li leggo sempre tutti anche se non sempre rispondo, ma generalmente lo faccio se mi vengono poste domande.
Tornate a trovarmi, vi aspetto!

Stampa questa ricetta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

seguimi su GooglePlus!