Ricetta | Caponatina di melanzane con sgombro e olive

10:45:00 AM

Ho scoperto che in alcune parti della Sicilia si è soliti preparare la caponata con aggiunta di pesce. In realtà penso sia un'usanza tipica delle zone di mare, infatti dalle mie parti, ovvero nell'entroterra, la caponata si prepara senza pesce ma con aggiunta di peperoni (qui la ricetta della mia famiglia). 
Vero è che parliamo di una ricetta della tradizione siciliana, pertanto essendo molto antica e tramandata di generazione in generazione, molto spesso subisce delle varianti di famiglia in famiglia e di città in città. Non esiste una ricetta che potrebbe essere definita "originale", quindi, ma in linea di massima, a meno di qualche lieve variazione, la caponatìna (così la chiamiamo noi siciliani) è più o meno quella.



CAPONATA SICILIANA DI MELANZANE E SGOMBRO
Ingredienti
3 melanzane (meglio quelle con la buccia scura)
2 gambi di sedano
2 cipolle
una manciata di olive nere
una manciata di olive verdi
una manciata di capperi sotto sale
4 pomodori freschi o pelati
aceto q.b.
zucchero (nella proporzione di 8 cucchiai di zucchero per un bicchiere d'aceto)
sale
peperoncino rosso
basilico fresco
olio extravergine di oliva
240 g di sgombro sott'olio

Preparazione
Lavare le melanzane e sbucciarle a "zebra", quindi tagliarle a cubetti e porle a rosolare in padella con dell'olio extravergine di oliva.
Nel frattempo lavare i peperoni, pulirli e tagliarli a strisce quindi soffriggerli in olio extravergine di oliva dop e sale.
Tagliare le cipolle e soffriggerle a fuoco basso con il sedano tagliato a pezzettini.
Alle cipolle ben cotte, aggiungere i pomodori pelati schiacciati con la forchetta ed unire un cucchiaino di zucchero (per addolcire il pomodoro), il peperoncino ed i capperi (essendo sotto sale basterà sciacquarli alcune volte ed aggiungerli al pomodoro, che non andrà ulteriormente salato).
Soffriggere le melanzane precedentemente lavate e scolate.
Quando tutto è pronto, versare in un'ampia padella dai bordi alti (preferibilmente un wok), unire le olive nere e verdi, e lo sgombro, quindi far insaporire per qualche minuto a fiamma vivace, versarvi sopra un bicchiere (circa) di aceto bianco caldo nel quale è stato sciolto dello zucchero (circa 8 cucchiai). Mescolare e fare evaporare.
N.B. Per trovare il giusto equilibrio agro-dolce, conviene assaggiare man mano che si aggiunge lo zucchero: lo sciroppo è pronto quando assaggiandolo sa di agro ma nello stesso tempo anche dolce. Nè troppo dell'uno nè dell'altro.




Se ti piacciono le mie ricette seguimi su GooglePlus

 N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi (in tutto o in parte), in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche. Copyright © I pasticci di Luna All Rights Reserved

Potrebbero interessarti anche

3 commenti

  1. Me lo posso solo immaginare con una bella fetta di pane fresco!!!!

    RispondiElimina
  2. Wow questa mi mancava! bellissima! troppo golosa e poi una bella buccia con il pane...gnammy!

    RispondiElimina
  3. Io l'avevo assaggiata con il pesce spada ed era squisita.
    Ho appena inaugurato il nuovo contest di compleanno del blog, che ne dici di partecipare? Ti aspetto! http://inmouveritas.blogspot.it/2014/10/stesso-posto-stessa-ora-nuovo-contest.html

    RispondiElimina

Ciao grazie per aver letto fin qui, è sempre un piacere leggere i vostri commenti. Li leggo sempre tutti anche se non sempre rispondo, ma generalmente lo faccio se mi vengono poste domande.
Tornate a trovarmi, vi aspetto!

da Instagram

Scrivimi

Nome

Email *

Messaggio *