Tiramisù alle fragole - tre ricette buonissime per un dolce tutto estivo

10:18:00 AM

Il tiramisù è un dolce della tradizione italiana, in particolare veneta, perché è un dolce che nasce nella città di Treviso e da lì si è diffuso, diventando uno dei dolci simbolo della pasticceria tradizionale del Bel Paese. Un dolce al cucchiaio che unisce il gusto e l’aroma intensi del caffè con la morbidezza vellutata del mascarpone e che si presenta con una spolverata di cacao (che, però, non c’era nella primissima ricetta) davvero irresistibile.

Si sa che la pasticceria è sperimentazione e questo dolce dessert si è prestato a diverse varianti per cui la crema e i biscotti si sono fatti accompagnare, soprattutto nella stagione primaverile, dalle fragole in una valida alternativa per portare in tavola un dessert anche molto amato dai bambini.
Oggi vi suggerisco tre buonissime ricette, tutte da provare, ma con un’unica grande e indiscussa protagonista: la fragola. La cosa bella di questo dessert è che è sempre, in tutte le sue versioni, molto semplice e veloce da preparare quindi, se avete una cena potete avvantaggiarvi e preparare il tiramisù alle fragole la mattina; avrà solo bisogno di essere conservato in frigorifero per qualche ora prima di essere servito.
Cominciamo!
Classica, con i Pavesini
Per la prima ricetta dovete prendere 2 tuorli (preferibilmente a temperatura ambiente), 80 g di zucchero, 250 g di mascarpone, 250 ml di panna fresca, ½ kg di fragole, latte e 2 confezioni di Pavesini. Prendete una terrina dai bordi alti e unite lo zucchero con i tuorli, montante con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto chiaro e molto spumoso. A parte, in una planetaria, la cui ciotola avrete precedentemente messo in freezer per 10 minuti, montate la panna e incorporatela piano alla crema, mescolando dal basso verso l’alto per evitare il rischio che la panna si smonti. Mettete la vostra crema in frigorifero e cominciate a preparare le fragole. Lavatele bene sotto l’acqua corrente, privatele del picciolo, tagliatele a pezzi e lasciatele a riposare in una ciotola per 15 minuti circa, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio. Prendete la crema e spalmatela sulla base di una tortiera rettangolare, componete il primo strato di Pavesini inzuppati velocemente nel latte, fate uno strato di crema al mascarpone, ricopritelo con le fragole che, nel frattempo, avranno rilasciato anche un po’ del loro succo e fate un secondo strato di Pavesini, spalmateli di mascarpone e terminate con le fragole. Mettete il vostro goloso tiramisù in frigorifero e aspettate qualche ora prima di servirlo. Potete decorarlo con qualche fogliolina di menta brinata, servirà a dare un tocco di originalità in più al vostro dessert.

Senza panna, senza mascarpone
Fonte: www.nonsprecare.it
Per una preparazione che non prevede l’uso di panna o mascarpone, vi proponiamo di sostituire questi ingredienti con un formaggio tipo robiola e un vasetto di yogurt bianco. Il risultato, però, non perderà né in gusto né in freschezza né, tantomeno, in originalità.
Gli ingredienti che vi servono sono: 2 uova, 120 g di zucchero, 300 g di robiola, 100 g di yogurt greco, Pavesini e succo di frutta (ananas o pera) per bagnare i biscotti. In una terrina, rompete le uova e separatele dagli albumi; montate i tuorli con lo zucchero come per la precedente ricetta (ricordatevi che meglio montate le uova, più morbida verrà la crema); in una ciotola a parte, mescolate insieme lo yogurt e il formaggio e unite il composto alle uova montate. A parte, montate a neve gli albumi con un pizzico di sale e incorporateli delicatamente alla crema usando un leccapentola in silicone e mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli. Mettete la crema in frigorifero, lavate e pulite le fragole, tagliatele a pezzetti e unitele in una terrina. In una pirofila in vetro potete cominciare a comporre il vostro nuovo tiramisù. Spalmate un primo strato di crema, disponetevi i Pavesini leggermente bagnati nel succo di frutta, coprite con uno strato di crema e con le fragole, quindi ricominciate con i Pavesini fino a terminare gli ingredienti. Lasciate che anche questa preparazione riposi in frigo prima di servirla.

Con gelato
In genere, fragole chiamano gelato e allora perché non comporre un fresco tiramisù con un buon gelato al fiordilatte? Nulla di più semplice. Vi basterà lavare e pulire le fragole, tagliarle a pezzi e metterle in una ciotola capiente con qualche cucchiaio di zucchero e il succo di limone, quindi metterle a riposare in frigorifero e, di tanto in tanto, mescolarle per far sì che lo sciroppo si formi più velocemente. Una volta che le fragole sono immerse nel loro sciroppo, tiratele fuori dal frigo e cominciate a comporre il tiramisù. Prendete un mestolo di fragole e mettetelo da parte; quindi, tirate fuori dal freezer il gelato e mescolatelo con le fragole fino ad ottenere una crema (attenzione a non farlo sciogliere troppo), bagnate i savoiardi nello sciroppo e disponete un primo strato in una pirofila di vetro, coprite con il gelato e qualche fragola che avete tenuto da parte e ripetete l’operazione terminando con uno strato di gelato e decorando con le fragole a pezzi. Una merenda fresca e gustosa, facilissima e veloce da preparare che sarà sempre un grande successo.
Tre nuove ricette per unire la freschezza delle fragole con la tradizione di un dolce che non smette mai di sorprenderci per la sua infinita e semplicissima bontà!
 

Potrebbero interessarti anche

1 commenti

  1. io adoro il tiramisù classico con i savoiardi, i pavesini sia come consistenza che come dolcezza, non fanno per me, ma è un gusto personale, è un dessert che credo piaccia a tutti e metta davvero allegria e spirito di convivialità! Dove è nato..mah tante regioni del nord ne rivendicano la paternità.. ma chi se ne importa.:-) :-)

    RispondiElimina

Ciao grazie per aver letto fin qui, è sempre un piacere leggere i vostri commenti. Li leggo sempre tutti anche se non sempre rispondo, ma generalmente lo faccio se mi vengono poste domande.
Tornate a trovarmi, vi aspetto!

da Instagram

Scrivimi

Nome

Email *

Messaggio *